Giovedì, 12 Gennaio 2023

Il Sondaggione. Come sarà l’anno appena cominciato? Ecco i commenti dei nostri lettori

Queste sono alcune delle risposte inviate dai lettori (e-mail, Sms, WhatsApp e telefono) in merito al Sondaggione: “Il 2023 sarà davvero così difficile come dicono le previsioni? a) No; b) Sì”. Attualmente, sullo stesso sito (www.lavorofacile.info) è in corso un altro Sondaggione sul tema: “Rilanciare il lavoro: quale il giudizio sui primi provvedimenti del nuovo governo a) Positivo; b) Negativo”. Per rispondere c'è tempo fino al 16 febbraio. I risultati con i messaggi più interessanti saranno pubblicati sul numero del 23 febbraio.
Questa formula di indagine, che non si basa su un campione scelto ad hoc, vuole soltanto raccogliere le opinioni di chi, comunque, sente il bisogno di partecipare al dibattito sui temi relativi al lavoro proposti dall’attualità.

A volte le previsioni, così come i sondaggi, non ci azzeccano ma mi pare che la situazione sia piuttosto complicata.
393.4456XXX

Il 2022 è stato un anno di crisi. Per questo credo che Il 2023 non potrà essere peggiore.
390.2158XXX

Dovremo stringere la cinta.
390.6571XXX

Non sono un esperto ma sono un po’ in là con gli anni. Mi preoccupano i tagli alla sanità. Se hai i soldi poi ricorrere ai privati. Altrimenti…
338.0738XXX

Appena il Covid è stato messo sotto controllo è scoppiata la guerra in Ucraina che ha fatto saltare i conti di interi Paesi. Sono pessimista.
393.4388XXX

Se l’Europa riuscirà a restare unità forse il 2023 potrebbe non essere così negativo come si dice.
349.5125XXX

All’inizio dello scorso anno eravamo più ottimisti. Adesso possiamo solo augurarci un 2023 di ripresa. Ma basteranno gli auguri?
338.2438XXX

Mi pare che le previsioni per il 2023 relative all’economia mondiale segnino brutto tempo, in particolare per l’Italia. Però non voglio fasciarmi la testa prima di essermela rotta. Ho fiducia nelle potenzialità del nostro Paese.
Luca Risi - Per e-mail da Roma

Siamo messi male e il 2023 non sarà migliore.
393.5426XXX

Con gli stipendi che valgono sempre meno e con i rincari che ormai ci circondano da ogni lato c’è poco da essere allegri.
347.7692XXX

Si tratterà di resistere in attesa di una svolta positiva. Ma per chi è già con l’acqua alla gola sarà dura.
393.5002XXX

Alla luce dei condoni decisi dal governo mi dispiace di non essere stato un evasore. Avrei potuto mettere un po’ di soldi da parte che adesso mi tornerebbero utili.
M. V. - Per e-mail da Roma

Per il lavoro non vedo miglioramenti e quindi il 2023 sarà un anno da affrontare con l’elmetto in testa.
390.6437XXX

Nel 2022 l’Italia, nonostante tutto, è riuscita a crescere più di tanti Paesi europei. Perché ciò non dovrebbe ripetersi anche nell’anno che è appena cominciato?
Nina Cruciani - Per e-mail da Roma

Siamo messi male. O se ne esce insieme come europei o saranno guai seri.
393.6185XXX

I soldi per il Pnrr che ci arrivano dall’Europa devono essere spesi bene. Soprattutto dovranno essere utilizzati creare posti di lavoro senza i quali non potrà esserci ripresa.
Stefano Belli - Per e-mail da Roma

C’è chi sostiene che i principali mercati azionari del mondo subiranno un tracollo con tutto ciò che potrà conseguirne. Tocchiamo ferro.
Antonio G. - Per e-mail da Tivoli

Fermare subito la guerra in Ucraina. Ci manca solo che la Russia usi le armi nucleari.
393.3461XXX

Le previsioni sono pessime ma è vero che l’Italia riesce a dare il meglio di sé quando è messa con le spalle al muro.
338.6794XXX

Se l’economia non riprende, il 2023 sarà peggiore del 2022.
380.6875XXX

La maggioranza degli italiani, secondo un sondaggio Ipsos, ritiene che nel 2023 i prezzi aumenteranno più velocemente dei redditi delle persone, così come l’inflazione e la disoccupazione. Insomma, almeno sulla carta, stiamo andando dritti verso la tempesta perfetta.
Cesare Morini - Per e-mail da Roma

Una delle poche notizie positive è la ripresa del turismo. Sarà sufficiente a darci una boccata d’ossigeno? Non lo credo. È il sistema Paese che deve darsi una mossa.
Patrizia L. - Per e-mail da Roma

Se non si riuscirà a rilanciare il lavoro e, contemporaneamente, si taglierà il reddito di cittadinanza, ci saranno tantissime persone che faranno la fame.
333.2548XXX

Aspettiamo i primi dati sull’andamento dell’economia e poi proviamo a ragionare, tenendo presente la realtà e non le opinioni.
339.2475XXX

Letto 339 volte

Articoli correlati (da tag)