Giovedì, 27 Ottobre 2022

Il Sondaggione. Lavoro: quali i provvedimenti più urgenti? Primo, aumentare gli stipendi

Queste sono alcune delle risposte inviate dai lettori (e-mail, Sms, WhatsApp e telefono) in merito al Sondaggione: “Quale fra queste misure ritiene che sia da approvare con urgenza? a) Aumentare gli stipendi; b) Fissare il salario minimo; c) Rilanciare il lavoro; d) Confermare il reddito di cittadinanza”. Attualmente, sullo stesso sito (www.lavorofacile.info) è in corso un altro Sondaggione sul tema: “Di fronte all’aumento del prezzo del gas, l’Unione Europea avrebbe dovuto… a) Avere un atteggiamento più risoluto nei confronti della Russia; b) Riaprire il negoziato con la Russia”. Per rispondere c'è tempo fino al 26 novembre. I risultati con i messaggi più interessanti saranno pubblicati sul numero del 1° dicembre.
Questa formula di indagine, che non si basa su un campione scelto ad hoc, vuole soltanto raccogliere le opinioni di chi, comunque, sente il bisogno di partecipare al dibattito sui temi relativi al lavoro proposti dall’attualità.

Se fosse per me approverei in blocco le quattro proposte, ma non mi pare possibile. Allora voto per l’aumento degli stipendi.
390.7564XXX

Sento dire che il reddito di cittadinanza andrebbe abolito. Ma siamo pazzi. Se non è scoppiata la rivolta sociale è perché con quel contributo tante famiglie sono riuscite a tirare avanti.
334.1978XXX

Gli stipendi vanno aumentati: in Europa siamo il Paese dove le buste paga sono tra le più basse.
393.3682XXX

Se non si aumentano gli stipendi i giovani più preparati se ne andranno a lavorare all’estero
390.4637XXX

Rilanciare il lavoro: se non c’è occupazione ci saranno meno soldi in giro. Non possiamo vivere solo di sussidi.
393.3759XXX

Ho letto una tabella con gli stipendi a confronto: c’è chi sta peggio di noi ma tra i grandi Paesi europei siamo ampiamente ultimi. C’è da vergognarsi.
Mimmo Bertini - Per e-mail da Firenze

Più occupazione e stipendi più alti: su questo il nuovo governo non perda tempo.
349.4328XXX

Con l’introduzione del salario minimo forse si riuscirebbe a dare un colpo allo sfruttamento di manodopera che è ancora molto diffuso.
Carlo Mauri - Per e-mail da Roma

Più lavoro. Più lavoro. Più lavoro.
338.8115XXX

Tra le tante difficoltà che ci circondano e con le previsioni che non lasciano troppe speranze di ripresa, lo Stato da dove prenderà i soldi per realizzare almeno una delle proposte indicate dal Sondaggione?
Mauro Simoni - Per telefono da Roma

Cancellare il reddito di cittadinanza sarebbe un errore gravissimo. Però si può e si deve riformarlo legandolo in maniera più vincolante al lavoro.
Teresa Longhi - Per e-mail da Roma

Rilanciare il lavoro e fissare il salario minimo.
380.6438XXX

Chi lavora ha bisogno di stipendi più alti, chi non lavora ha bisogno che si creino le condizioni per rilanciare l’occupazione.
393.4682XXX

Giù le mani dal reddito di cittadinanza.
338.6488XXX

I poveri sono sempre più poveri e i ricchi sempre più ricchi: c’è qualcosa che non va. Chi avrà il coraggio di ridistribuire le risorse di questo Paese?
Marisa D. - Per telefono da Roma

Sono il dipendente di una struttura pubblica. Vi accludo il cedolino della mia busta paga. Prima, anche se con fatica, ce la facevo ad arrivare alla fine del mese, adesso non più. Chi è al governo deve darsi una mossa o saranno guai seri.
Umberto Bellini - Per e-mail da Roma

Rilanciare il lavoro.
338.8065XXX

Più occupazione e basta con gli stipendi di fame.
393.8124XXX

Per aumentare le buste paga occorre, tra l’altro, tagliare il cuneo fiscale. Qualcosa è stato fatto ma nessuno se n’è accorto. Solo un contentino. Qui o si fanno le cose sul serio oppure chi di dovere abbia la dignità di fare silenzio.
Lucio Corradi - Per e-mail da Roma

Se non si rilancia l’occupazione, chi è senza lavoro può tirare avanti solo con il reddito di cittadinanza. Che non si azzardino a toccarlo.
333.2648XXX

Più lavoro e stipendi più alti.
339.4680XXX

Fissare il salario minimo significa impedire che gli imprenditori meno corretti continuino ad approfittarsi di chi ha bisogno di lavorare ed è disposto ad abbassare la testa.
F. M. - Per e-mail da Frosinone

Ho un amico che fa il mio stesso lavoro in Germania. Quando parliamo di buste paga resto a bocca aperta: la sua è quasi più del doppio della mia.
393.3548XXX

Più occupazione e meno sfruttamento. E più controlli nei luoghi di lavoro dove si continua a morire.
338.6549XXX

Il mese di agosto è stato un susseguirsi di notizie negative. L’autunno sarà peggiore di quello dello scorso anno.
338.4328XXX
Sarà peggiore e pure di tanto.

Prima di fasciarmi la testa voglio vedere se insieme all’Europa riusciremo a trovare la giusta soluzione alla crisi che altrimenti potrebbe avere pesanti ripercussioni sulla vita di tutti noi.
Lino Canu - Per e-mail da Roma

Sono pessimista e ogni giorni che passa di più.
338.5184XXX

Se riusciremo a tenere botta molto dipenderà dal governo che si formerà dopo le elezioni del 25 settembre.
333.2117XXX

Il vertiginoso aumento del prezzo del gas sta mettendo in difficoltà interi comparti della nostra economia. Tutto è cominciato con l’invasione dell’Ucraina e dalla volontà della Russia di punire i Paesi che si sono schierati dalla parte di Kiev. Ci stiamo facendo tutti del male.
Carla - Per telefono da Roma

Mario Draghi ha detto che l’Italia riuscirà a farcela ancora una volta. Io non ne sono sicuro.
349.9742XXX

Di fronte alla crisi energetica o l’Europa riuscirà a trovare una posizione strategica comune oppure l’Unione rischia davvero grosso. E per i più deboli della cordata saranno guai seri.
333.6946XXX

Come si fa ad essere ottimisti?
390.6778XXX

Sarà un autunno impegnativo. Tocchiamo ferro…
338.8348XXX

Almeno lo scorso anno, pure con la pandemia non ancora messa sotto controllo, l’economia mandava segnali di forte risveglio. Adesso lo scenario è cambiato e peggiorato. Saranno mesi da vivere con l’elmetto in testa.
Marco Marcelli - Per e-mail da Roma

Speriamo che abbiano torto gli analisti che prevedono sfracelli. Ma certo il prezzo del gas non fa dormire sonni tranquilli.
349.5468XXX

La pace vuole dei sacrifici, ha detto Mario Draghi. Io però vedo che la pace non c’è mentre i sacrifici aumentano di settimana in settimana.
349.6821XXX

Più o meno giustamente tutti chiedono soldi per superare la crisi. Però nessuno spiega dove quei soldi si possono prendere, visto che già abbiamo il debito più alto tra i Paesi europei.
Vittorio S. - Per e-mail da Viterbo

Che rabbia vedere tante persone che non riescono ad arrivare alla fine del mese mentre la politica, a caccia di voti, fa finta di non accorgersene. E poi ci si lamenta se cresce l’astensionismo.
Matilde Gulli - Per e-mail da Roma

Stavamo per uscire dalla crisi, poi ecco l’invasione dell’Ucraina, le sanzioni, la vendetta di Putin che può aprire o chiudere i rubinetti del gas. Occorre invertire questa tendenza che non porta da nessuna parte.
Simone Loreti - Per e-mail da Roma

Sarà un autunno difficile, il più difficile degli ultimi anni.
338.5769XXX

Come reagirà la gente se davvero scatteranno i piani di razionamento/emergenza per il gas e ricominceranno i licenziamenti? La situazione sociale è al limite di rottura.
335.1648XXX

Mario Draghi si è detto certo che l’Italia ce la farà. Un po’ di ottimismo non guasta ma la realtà mi sembra diversa.
340.9134XXX

Davanti alle grandi crisi non sempre i Paesi colpiti sono riusciti a mantenere i nervi saldi e a restare dentro i confini della democrazia. La storia questo insegna. Occhi aperti.
Carmine G. - Per telefono da Frosinone

Sarà un autunno difficile ma non sarà una catastrofe.
340.4861XXX

Un’era storica sta per chiudersi e un’altra sta per aprirsi. Spero che l’Europa sappia uscirne da protagonista.
333.9013XXX

Letto 103 volte

Articoli correlati (da tag)