Giovedì, 10 Settembre 2020

L’Editoriale. Pronti, via. Si riparte con un bel po’ di posti

Se prima della pausa estiva ci eravamo lasciati su questa rubrica con l’avvertimento “di fare attenzione perché lo Stato torna ad assumere”, ebbene in questo numero di “Lavoro Facile” – che segna come tutti gli anni la ripresa delle uscite della nostra rivista online – c’è il puntuale riscontro di quella previsione.
Nel mese di agosto, e fino a pochi giorni fa, Ministeri, Regioni, Comuni e altri Enti che fanno riferimento alla pubblica amministrazione hanno avviato concorsi per migliaia di opportunità di lavoro. Nelle pagine che seguono li riassumiamo a beneficio di chi se li è lasciati sfuggire, ma con una precisazione: occhio alla data di scadenza per l’invio delle domande perché, a volte, i tempi possono essere piuttosto ristretti.

E, a proposito di assunzioni, troverete un’esclusiva che riguarda Amazon. In verità, di selezioni la società che è sbarcata in Italia 10 anni fa ne fa di continuo. Tra l’altro, ce ne sono in corso in vista dell’imminente inaugurazione a Colleferro di un nuovo grande polo logistico. Ma non è frequente che i suoi responsabili rilascino interviste così dettagliate come quella che si può leggere a pagina 28.
Per l’azienda fondata da Jeff Bezos, il nostro Paese è tra quelli dove molto è stato fatto e dove si continuerà con il piede pigiato sull’acceleratore dello sviluppo. Ciò significa ulteriori posti non solo diretti (1.600 entro l’anno) ma anche indiretti, in quanto l’indotto che ruota intorno al colosso dell’e-commerce è sempre più importante e ramificato.

L’elenco dei concorsi è lungo. Proviamo a scorrerlo in sintesi. Al Comune di Roma servono 1.512 figure professionali tra amministrativi, assistenti sociali, dirigenti, funzionari, tecnici e vigili urbani (candidature entro il 21 febbraio). Il ministero dei Beni culturali apre le porte a Napoli, Caserta e Salerno a 72 operatori alla custodia e alla vigilanza anche con licenza elementare (candidature entro il 18 settembre). Il ministero dell’Economia cerca 56 amministrativi, analisti e funzionari (candidature entro il 22 settembre). Altri 52 amministrativi occorrono alla Corte dei Conti (candidature entro il 6 ottobre).

E ancora. La Marina Militare chiama 2.379 giovani come volontari Vfp1 e Vfp4 (candidature entro il 28 settembre). La Regione Lombardia punta su 1.297 risorse da impiegare all’interno dei Centri per l’impiego in qualità di informatici, operatori e specialisti del mercato del lavoro (candidature entro il 16 settembre).
Quindi, l’Agenzia del Demanio ha bisogno di 50 amministrativi e progettisti (candidature entro il 30 settembre) e il Consiglio nazionale delle ricerche di 110 amministrativi per le sedi di tutta Italia, 35 dei quali per quella di Roma (candidature entro il 1° ottobre).
Infine, Ama contrattualizzerà 405 tra amministrativi, meccanici e operatori ecologici, e Atac 412 tra autisti, operai specializzati e operatori generici (in questi casi i bandi sono attesi di momento in momento). Dal canto suo, il ministero del Lavoro ha annunciato l’assunzione di un bel numero di addetti per il rilancio dei Cpi.

Nel momento in cui l’occupazione torna a muoversi restano però sempre troppe le persone impegnate nella ricerca di uno stipendio. E qui c’è un preoccupante fenomeno che si è via via ampliato.
È quello delle truffe che avvengono attraverso gli annunci pubblicati via internet e che prendono di mira proprio il popolo dei disoccupati. La Polizia Postale ha più volte lanciato l’allarme ma i raggiri continuano. Come? In che modo? Siamo andati a vedere per mettere in guardia lettori. Il servizio è a pagina 60.

Letto 182 volte

Articoli correlati (da tag)