Giovedì, 16 Gennaio 2020

L'Editoriale. Lavoro, stavolta Roma è proprio caput mundi

Da quando abbiamo cominciato a parlare di Maximo – il nuovo grande centro commerciale di Roma in zona Laurentina, a ridosso della Pontina – l’interesse dei lettori è andato crescendo. La ragione è semplice: 1.300 posti non sono uno scherzo. Il problema era che fino a pochi giorni fa chi voleva candidarsi aveva pochi punti di riferimento utili.
Adesso nelle pagine che seguono “Lavoro Facile” offre un ampio panorama delle aziende che vi si insedieranno e che sono alla ricerca di personale. Il tutto in vista dell’inaugurazione che avverrà tra poche settimane e, comunque, entro la prossima primavera. Chi vuole farsi avanti, quindi, non deve fare altro che verificare i requisiti e inviare il curriculum.

Le opportunità offerte dalla Capitale non finiscono qui. Apple, il gigante americano dell’informatica, sta per aprire quello che sarà lo store più bello e organizzato d’Europa. In via del Corso, nello storico Palazzo Marignoli, ci si potrà immergere nel futuro del digitale nei due piani ristrutturati dal famoso architetto Norman Foster. Vi lavoreranno 120 figure professionali con il pallino per Mac, iPhone, iPad, orologi avveniristici e così via. Le selezioni sono già in corso.

E sempre a Roma la catena alberghiera Hilton ha avviato la ricerca di addetti sala, addetti pulizie, baristi, camerieri, commerciali, cuochi, pasticceri e receptionist. Non bisogna essere alle prime armi e, soprattutto, occorre sapersela cavare più che bene con l’inglese e magari conoscere qualche altra lingua.
In movimento ci sono anche gli uffici delle risorse umane di altre grandi società. Per esempio, Costa Crociere deve assumere 450 risorse e Disneyland Paris chiama a raccolta numerosi giovani per il Parco dei divertimenti alle porte di Parigi.

Poi i concorsi. Al ministero dell’Interno confermano che c’è necessità di rinforzi e che per 2.319 agenti di polizia, 500 vigili del fuoco e 130 funzionari alla carriera prefettizia è stato deciso il via libera. Qui si devono tenere d’occhio il sito dello stesso dicastero e quelli della “Gazzetta Ufficiale” e della nostra testata per conoscere i tempi e i modi di partecipazione alle prove d’esame.
Da tenere presente che anche il Senato ha aperto le porte a 30 assistenti parlamentari: basta l’ex licenza media.

Il 9 gennaio scorso l’Istat ha diffuso i dati relativi all’occupazione del mese di novembre 2019. La popolazione che lavora ha toccato il 59,4% (+0,1% rispetto a ottobre), il massimo storico a partire dal 1977. Ciò significa che le persone che hanno un’occupazione sono 23.486.000 (+41.000).
Sembrerebbero buone notizie, e in parte lo sono. Solo, però, che i giovani disoccupati tra i 16 e i 24 anni sono aumentati di 0,4 punti e che complessivamente in Europa peggio di noi ci sono la Grecia e la Spagna.

Luci e ombre, dunque. Tuttavia, a guardare meglio – come è stato sottolineato – si scopre come in Italia il lavoro sia poco produttivo e remunerato peggio. E che il part time sia in forte espansione. Chi si contenta gode, dice un vecchio proverbio. Ma onestamente c’è poco da godere. A meno che le prossime rilevazioni non consolidino le tendenze positive e certifichino il rilancio dei settori industriali che più contano.

Letto 305 volte Ultima modifica il Giovedì, 16 Gennaio 2020 17:14

Articoli correlati (da tag)