Giovedì, 25 Aprile 2019

L'Editoriale. Un numero di… grandi numeri. Dai, sfoglialo

È un numero di… grandi numeri questo di “Lavoro Facile” (per leggerlo gratuitamente clicca qui), quasi una sorpresa saltata fuori dall’uovo di Pasqua. Perché alcune importanti aziende private e un paio di istituzioni pubbliche si sono date appuntamento proprio in questi giorni per lanciare opportunità di lavoro che riguardano figure professionali di diverso livello: da chi ha una buona esperienza alle spalle a chi è al primo impiego, dai laureati ai diplomati ma anche a chi ha quella che una volta si chiamava licenza media.
Pure i contratti sono niente male: non solo il tempo indeterminato è ben presente ma anche il tempo determinato è spesso finalizzato alla stabilizzazione o, comunque, a proroghe che lasciano aperta la porta alla conferma definitiva.

Da dove cominciamo? Andiamo per ordine. Ikea ha buttato giù un programma come mai prima: 30 aperture e 11.500 assunzioni in virtù di una strategia che prevede la conquista delle città con strutture più piccole, ma più vicine, al posto dei maxi centri commerciali dislocati nelle periferie. Insomma, se cambiano le tendenze dei consumatori ecco che anche il modo di proporre i prodotti in vendita deve adeguarsi.
Da Ikea alle Ferrovie dello Stato. Dei 4.000 contratti entro il 2019 abbiamo parlato la volta scorsa, ma adesso torniamo sull’argomento perché sono filtrate altre informazioni che vale la pena leggere se si vuole cogliere l’opportunità di entrare in uno dei più grandi Gruppi del nostro Paese.

Un tema salito di recente alla ribalta è quello dei 3.000 navigator, cioè di coloro che, nell’ambito del reddito di cittadinanza, dovranno facilitare la ricerca di un impiego a chi beneficerà della carta ricaricabile una volta superato il vaglio dell’Inps.
Proprio in questi giorni l’Istituto di previdenza ha cominciato a inviare l’okay a chi ha diritto al sussidio. Contemporaneamente dovevano scendere in campo le prime pattuglie di navigator ma così non sarà. Comunque il bando di selezione dell’Anpal è stato ufficialmente pubblicato e per fare domanda c’è tempo fino al prossimo 8 maggio. La macchina si è così messa in moto.
Resta in piedi la polemica sulla loro effettiva operatività: in sostanza, quanto tempo ci vorrà prima che i navigator siano in grado di fare ciò per cui sono stati selezionati? E quale sarà il loro rapporto con i Centri per l’impiego? Dubbi non ancora del tutto risolti. Ma è un fatto che, intanto, 3.000 laureati troveranno un lavoro, seppure a tempo determinato. Il resto si vedrà.

Molte opportunità provengono dal settore della ristorazione. Non è una novità perché il comparto ha sempre bisogno di personale. La novità è che nello stesso momento sono 7 i marchi tra i più noti che hanno annunciato l’inaugurazione di locali e la conseguente ricerca di chi deve occuparsi di cucina e del servizio in sala. Dal canto suo l’Inail ha promosso 5 concorsi per trovare 420 figure professionali.

Infine, chi guarda al mondo del turismo come a un possibile terreno di occupazione può fare la conoscenza di Skal International, un’associazione che può dare una mano in tanti modi: dalla formazione ai contatti che contano agli incontri mirati. Ne abbiamo parlato con il presidente di Skal Roma, Antonio Percario: date un’occhiata alle sue indicazioni, può essere utile.

Letto 431 volte

Articoli correlati (da tag)