Lunedì, 06 Novembre 2017

SPECIALE. STIPENDI E PENSIONI: STOP A TRUFFE E RAGGIRI

Per chi ha un lavoro, studia oppure è in pensione il periodo che si avvicina alla fine dell’anno è tra quelli più delicati per quanto riguarda la possibilità di retare impigliati in qualche truffa. La ragione è semplice. L’arrivo della tredicesima mette più soldi nelle nostre tasche e, comunque, si è più inclini a guardarsi in giro magari nella ricerca di un buon affare. E, quindi, si è più vulnerabili.
Ma anche chi non vive di stipendio, perché un impiego deve ancora trovarlo o perché è impegnato negli studi, può diventare un bersaglio diretto o indiretto: nel senso che spesso sono le famiglie a finire coinvolte nei raggiri.
Le possibilità di cadere in qualche trappola sono numerose e anche i più accorti a volte non riescono ad evitare di lasciarci le penne. Le cronache quotidiane sono piene di queste storie. Ci si può difendere? E come? Certo che ci si può difendere ma bisogna stare con gli occhi bene aperti e mettere in pratica accorgimenti che possono farci stare più tranquilli.
Nello “speciale” pubblicato sul n. 20/2017 della rivista online LAVORO FACILE (clicca qui per leggerlo direttamente, integralmente e gratuitamente) ci sono i consigli utili di chi tutti i giorni è alle prese con un fenomeno che è in crescita (diminuiscono i delitti più efferati ma aumentano proprio truffe e frodi informatiche): cioè polizia e carabinieri. E se, grazie a queste indicazioni, riusciremo a non farci alleggerire il portafoglio sarà come avere guadagnato uno stipendio.

È online il n. 20/2017 di LAVORO FACILE. Leggilo e sfoglialo tutto gratuitamente con un clic.

Letto 640 volte Ultima modifica il Martedì, 07 Novembre 2017 21:03

Articoli correlati (da tag)