Giovedì, 24 Novembre 2022

80 subito per il Gruppo Despar, poi nuove aperture e altre 1.600 assunzioni

Sono sempre di più coloro che fanno la spesa nei discount tanto che, secondo una ricerca pubblicata in questi giorni da Gfk – che è un panel di consumatori – nel 2022 sono diventati il riferimento preferito dall’85,3% delle famiglie italiane. Questo significa che nel settore si sono creati, e si stanno creando, un bel po’ di posti di lavoro. Per esempio, il Gruppo Despar, tra i più importanti del comparto, è presente in 17 regioni italiane e ha pronto un ambizioso programma: aprire 60 punti vendita tra diretti e affiliati entro il 2026, per un investimento di 300 milioni di euro e 1.600 nuovi posti di lavoro.
Intanto, per i punti vendita già operativi cercano un’ottantina tra: addetti alle vendite, addetti al reparto freschi, gastronomi, macellai, addetti al reparto ortofrutta, acaffalisti, pescivendoli, cassieri, farmacisti e strudenti interessati ad un impegno part time Non è richiesta obbligatoriamente, ma è preferibile, l’esperienza nella mansione. Invece, per le sedi centrali e i magazzini, spazio per: autisti, magazzinieri, responsabili di produzione, addetti alla lavorazione e confezionamento, laureati in statistica/matematica, e così via.
Per maggiori dettagli e invio candidature clicca qui.

Letto 140 volte Ultima modifica il Giovedì, 24 Novembre 2022 11:55

Articoli correlati (da tag)