Giovedì, 13 Gennaio 2022

2.293 diplomati e laureati per la Presidenza del Consiglio. Così la domanda

Il 2022 parte con un paio di buone notizie: 1) nell’anno che ci siamo appena lasciato alle spalle c’è stato un incremento di 700.000 occupati; 2) in questo avvio di gennaio, soprattutto per il “risveglio” della pubblica amministrazione, ci sono più di 4.000 opportunità di lavoro per diplomati e laureati. Inoltre, anche importanti imprese private non sono rimaste a guardare e si sono lanciate in una consistente ricerca di personale.
Comunque, una spinta forte alle assunzioni hanno deciso di darla i ministeri, e tra questi la Presidenza del consiglio dei ministri che ha dato il via libera all’entrata in servizio di 2.293 figure non dirigenziali sia per la Presidenza stessa (100) che per il ministero della Cultura (434), dell’Economia (430), dell’Interno (1.229) e dell’Avvocatura dello Stato (100). I profili si riferiscono a: amministrativi, assistenti amministrativi, assistenti amministrativo-contabili, assistenti amministrativo-gestionali, assistenti economico-finanziari, assistenti informatici, operatori amministrativi contabili, operatori amministrativi informatici, tecnologi.
In relazione a ruolo i requisiti sono: diploma di istruzione secondaria di secondo grado o laurea specialistica. La domanda va presentata entro il 7 febbraio. Contratto a tempo indeterminato. Per leggere direttamente il testo integrale del bando clicca qui.
Per leggere e sfogliare gratuitamente il servizio pubblicato sul n. 1/2022 della rivista elettronica LAVORO FACILE clicca qui.

Letto 444 volte Ultima modifica il Venerdì, 28 Gennaio 2022 09:23

Articoli correlati (da tag)