Lunedì, 22 Novembre 2021

Botti di fine anno: 70 Intesa Sanpaolo. Avanti con il ricambio generazionale

Sono una settantina le figure ricercate da Intesa Sanpaolo per le filiali presenti in Italia, in particolare per quelle operative nelle città del Nord. L’istituto è tra i principali Gruppi bancari in Europa ed è leader nel nostro Paese con circa 4.300 sportelli.
All’inizio dell’anno, l’amministratore delegato Carlo Messina ha presentato un piano di ricambio generazionale comprendente l’uscita volontaria di 5.000 dipendenti e 3.500 assunzioni da perfezionare entro il 2024. L’iniziativa è andata avanti regolarmente nei mesi scorsi. E adesso che il 2021 sta per concludersi, l’ufficio del personale ha lanciato una sorta di volata finale che riguarda: a Milano analisti antifrode, business analyst, capi progetto, data analyst, functional analyst, project manager, project manager officier e technical analyst; a Bergamo global governanace It e project manager; A Bologna technical analyst; a Brescia project manager e technical analyst; a Moncalieri project manager; a Torino analisti antifrode.
Requisiti generali: laurea nelle discipline relative alla mansione, esperienza pluriennale, buona conoscenza dell’inglese, buona conoscenza delle piattaforme informatiche più diffuse. Contratto a tempo indeterminato e determinato.
Per candidarsi subito a queste offerte clicca qui.
Invece, ai neolaureati in ambito Stem (fisica, ingegneria, matematica, scienze, statistica, tecnologie informatiche), il Gruppo offre tirocini, in buona parte finalizzati alla conferma, nei settori: crediti, facility management, finanza, governance, hr, infrastrutture tecnologiche.
Requisiti: laurea triennale o magistrale conseguita da non più di 12 mesi, buona conoscenza dell’inglese. Tra le sedi di lavoro c’è anche Roma ma quelle dove c’è più bsogno di stagisti sono Bergamo, Milano, Padova e Torino.
Per candidarsi subito a queste offerte clicca qui.

Letto 221 volte Ultima modifica il Lunedì, 22 Novembre 2021 09:55

Articoli correlati (da tag)