Venerdì, 30 Aprile 2021

Per Lidl 100 a Roma e 300 a Milano: addetti vendita e ufficio logistica, capi filiale…

Le offerte di lavoro di Lidl sono abbastanza frequenti e “Lavoro Facile” ne ha dato spesso notizia. Ma adesso il marchio tedesco della Gdo ha deciso un forte balzo in avanti e ha annunciato che entro quest’anno assumerà 400 figure professionali concentrate nelle aree di Roma (100) e di Milano (300).
Nella Capitale l’azienda è presente con 19 punti vendita mentre nel capoluogo lombardo ce ne sono 18. L’anno scorso sono stati inaugurati una cinquantina di supermercati e nei prossimi mesi l’espansione continuerà ad andare avanti.
I profili di cui ci sarà bisogno sono quelli classici di queste strutture: addetti alle casse, area manager, controller, magazzinieri, scaffalisti, store manager.
In questo momento a Roma si cercano: addetti vendita e real estate development manager. Curriculum dal sito: https://lavoro.lidl.it, qui selezionare Roma. A Milano: addetti vendita, capi filiale, collaboratori ufficio logistica, operatori di filiale e real estate development manager. Curriculum dal sito: https://lavoro.lidl.it, qui selezionare Milano.
Complessivamente i posti adesso a disposizione in tutta Italia sono 204 e riguardano gli stessi profili appena indicati più: buyer, collaboratori ufficio del personale, commessi, construction manager, facility specialist e manutentori (vedi elenco completo).
I principali requisiti sono: diploma per le figure di sala, laurea per chi deve rivestire ruoli di responsabilità, buone capacità relazionali e organizzative. L’esperienza può essere una carta vincente ma per chi è al primo impiego sono previsti percorsi di formazione.
Proprio per sostenere la crescita e individuare le zone cittadine dove innalzare altre insegne sono stati creati negli ultimi mesi, sempre a Roma e Milano, centri strategici di sviluppo immobiliare.
L’obiettivo, oltre a dare vita riferimenti commerciali di prim’ordine, è di rendere più vivibili i quartieri riqualificandone il tessuto urbano. Il tutto, con un occhio di riguardo alla sostenibilità ambientale che ne caratterizza gli impianti e i mezzi di trasporto i cui motori sono “green” al cento per cento. Inoltre, si fa attenzione al fatto che la carne fresca di pollo a marchio proprio provenga da allevamenti conformi alle norme dell’European chicken commitment.

Letto 165 volte Ultima modifica il Venerdì, 30 Aprile 2021 07:57

Articoli correlati (da tag)