Martedì, 23 Marzo 2021

Personale Ata: aperto il bando. Da poche ore ci si può iscrivere alle graduatore di istituto

Chi vuole lavorare nel mondo della scuola come personale Ata (assistenti amministrativi, bidelli, collaboratori, cuochi, direttori, guardarobieri, infermieri, tecnici) può adesso farlo iscrivendosi nelle graduatorie di circolo e di istituto di terza fascia che hanno validità per gli anni 2021-2022 e 2023-2024.
È da questa graduatorie, infatti, che vengono selezionate le figure professionali di cui c’è bisogno. L’operazione ri guarda sia i vecchi iscritti, che dovranno confermare o aggiornare la posizione, sia i nuovi candidati. Il sistema quest’anno è completamente digitalizzato in modo da consentire una valutazione più rapida ed efficiente. La procedura per l’invio della domanda si è aperta poche ore fa, il 22 marzo, e si concluderà il 22 aprile.
Le graduatorie di circolo e di istituto servono per coprire le supplenze temporanee per la sostituzione del personale temporaneamente assente e per la copertura di posti disponibili, per qualsiasi causa, dopo il 31dicembre di ogni anno.

CHI È CHE PUÒ FARSI AVANTI. Per quanto riguarda i requisiti i dettagli sono sul sito: https://graduatorie-ata.static.istruzione.it/allegati/m_pi.AOOGABMI.Registro%20Decreti%28R%29.0000050.03-03-2021.pdf. Qui li ricordiamo in breve i titoli di studio necessari: 1) agli assitenti amministrativi è richiesto il diploma di maturità; 2) agli assistenti tecnici il diploma corrispondente alla specifica area professionale; 3) ai cuochi il diploma di qualifica professionale di operatore dei servizi di ristorazione, settore cucina; 4) agli infermieri la laurea in scienze infermieristiche; 5) ai guardarobieri il diploma di qualifica professionale di operatore della moda: 6) ai collaboratori scolastici/bdelli il diploma di qualifica triennale rilasciato da un istituto professionale; 7) ai tecnici addetti aziende agrarie il diploma/qualifica professionale di operatore agrituristico, operatore agro-industriale e operatore agro-alimentare.
Nella domanda si possono indicare fino a 30 istituzioni scolastiche nella medesima provincia. Per individuare le scuole di interesse si può cliccare sul link: https://cercalatuascuola.istruzione.it/cercalatuascuola. Saranno le scuole a convocare gli aspiranti supplenti e a riscontrarne requisiti e disponibilità.

LE MODALITÀ PER CANDIDARSI. Come aveva scritto “Lavoro Facile” sul numero 3 dello scorso 18 marzo, un accordo in questo senso era già stato raggiunto con la ministra Daniela Azzolina ma la crisi del governo di Giuseppe Conte, l’insediamento della compagine guidata da Mario Draghi e la nomina del nuovo responsabile del dicastero di viale Trastevere, Patrizio Bianchi, hanno spostato in avanti il cronoprogramma al quale, adesso, è stato dato il via libera.
I particolari del bando sono sul sito: https://graduatorie-ata.static.istruzione.it/le-graduatorie.html. Ed è da qui che ci si può candidare cliccando su “Accedi” e inserendo username e password.

E ORA I CONCORSI PER I PROF. Il ministro Bianchi dovrà portare avanti anche i concorsi per docenti già avviati (quello straordinario per la scuola secondaria e quelli ordinari per l’infanzia, la primaria e la secondaria) e, subito dopo, lanciarne altri tanto che ha parlato della necessità di assumere 120.000 prof grazie ai 28 miliardi di euro previsti dal Recovery Fun.

Letto 834 volte Ultima modifica il Mercoledì, 24 Marzo 2021 06:38

Articoli correlati (da tag)