Sabato, 19 Settembre 2020

110 amministrativi al Cnr per le sedi in tutta Italia: 35 per gli uffici di Roma

Di ricercatori il Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) ne cerca spesso e, del resto, è la sua missione, ma quasi sempre a tempo determinato. Stavolta, invece, c’è un salto di qualità sia per quanto riguarda il numero del personale che serve sia per il contratto proposto: si tratta, infatti, di un concorso per 110 funzionari amministrativi da assumere a tempo indeterminato.
Ad averne bisogno sono diverse strutture dell’Ente operative sul territorio nazionale, da Palermo a Milano (35 per quelle di Roma ma, per restare nel Lazio, altri prenderanno servizio anche a Montelibretti e Monterotondo).
La domanda va inviata entro il 1° ottobre esclusivamente via internet utilizzando l’applicazione informatica disponibile all’indirizzo: https://selezionionline.cnr.it.
I principali requisiti. Per partecipare occorre una laurea triennale, un diploma di laurea, una laurea specialistica o una laurea magistrale.
Tra gli altri requisiti: 1) cittadinanza italiana o di uno dei Paesi membri dell’Unione europea o di Paesi Terzi ma con regolare permesso di soggiorni; 2) età non inferiore a 18 anni; 3) non avere riportato condanne penali passate in giudicato per reati che comportano l’interdizione dai pubblici uffici; 4) godimento dei diritti civili e politici.
I dipendenti sono 8.000. Il Cnr è la più grande struttura pubblica italiana di ricerca. I dipendenti sono oltre 8.000, la metà dei quali è rappresentata da ricercatori e tecnologi. Circa 4.000 sono i giovani ricercatori impegnati in attività di ricerca post-dottorato presso i laboratori dell’Ente. La sede centrale si trova a Roma, in piazzale Aldo Moro, accanto all’università la Sapienza.

Letto 654 volte Ultima modifica il Sabato, 19 Settembre 2020 08:03

Articoli correlati (da tag)